ItalianoEnglish

Controllo con ultrasuoni

Il controllo per mezzo di ultrasuoni (UT) si basa sulla propagazione di onde elastiche attraverso il componente da esaminare e sul monitoraggio del segnale trasmesso (Tecnica per Trasmissione) o del segnale riflesso o da qualsiasi superficie o discontinuità (Tecnica per Riflessione).

Gli ultrasuoni sono, quindi, onde elastiche di tipo meccanico che si trasmettono nei corpi solidi (o nei liquidi per tecniche a immersione) producendo nelle loro molecole oscillazioni elastiche attorno alla posizione di equilibrio.

I controlli non distruttivi a ultrasuoni trovano applicazione nell’ispezione delle saldature e di componenti meccaniche (alberi, assi perni) e sono utili a verificare la presenza d’inclusioni in prodotti di laminazione; vengono inoltre impiegati per la misura di spessori.

Il metodo ultrasonoro viene eseguito su strutture industriali e nell’ambito degli impianti di trasporto pubblico e privato,

I riferimenti normativi del metodo magnetoscopico sono:

  • UNI EN 10228-3: Controllo dei fucinati di acciaio ferritico o martensitico
  • UNI EN 10228-4: Controllo dei fucinati di acciaio inossidabile austenitico-ferritico
  • UNI EN 583-1: Principi generali
  • UNI EN 583-4: Esame delle discontinuità perpendicolari alla superficie
  • UNI EN 583-5: Caratterizzazione e dimensionamento delle discontinuità
  • UNI EN ISO 11666: Livelli di accettabilità per ultrasuoni di giunti saldati a piena penetrazione
  • UNI EN ISO 17640: Tecniche di controllo, livelli di prova e valutazione
  • UNI EN ISO 23279: Caratterizzazione delle indicazioni nelle saldature
  • UNI EN 10160: Controllo di prodotti piani di acciaio con spessore >= a 6mm. (metodo per riflessione)
  • UNI EN 14127: Misurazione dello spessore mediante ultrasuoni

Per ulteriori informazioni potete scaricare il documento allegato.